Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

^Back To Top

Dona il tuo 5 per mille alla Federconsumatori - Codice Fiscale: 97060650583

Comunicati stampa

Bolletta Enel troppo cara, attenzione ai “maxi conguagli”!

Un nuovo caso RISOLTO dal nostro sportello dedicato per i consumatori di energia in merito alle  maxi bollette, spesso relative a consumi sproporzionati e “ben lontani da quelli reali”. Soltanto a seguito del nostro intervento il fornitore del servizio elettrico ha accertato il disguido sulle letture e ha azzerato integralmente il debito di un condominio palermitano che si era visto recapitare - ingiustamente - una fattura da oltre 12 mila euro.

 

Palermo, 5/07/2016 - La vicenda riguarda un caso di “bollette pazze” da parte di Enel Servizio Elettrico, gestore di maggiore tutela del servizio elettrico d’Italia, ai danni di un condominio di Palermo, che si è visto recapitare una mega fattura di euro 12.657,92.

Nello specifico, il condominio palermitano, per il tramite dell’amministratore, ha tentato - invano - di chiedere e ottenere da E.S.E.  un reale accertamento dei consumi dello stabile e quindi un nuovo controllo dell’apparecchiatura di misurazione, considerato che l’importo della fattura di conguaglio, notificata a dicembre 2015, superava eccessivamente i consumi accertati (e quindi “reali”) degli anni precedenti.

Al  silenzio di E.S.E.  alle richieste avanzate dal condominio, l’amministratore dello stabile con delega dei condomini ha deciso di rivolgersi allo sportello di Federconsumatori Palermo per ottenere tutela dei loro diritti.

E soltanto con l’intervento dello sportello dei consumatori del Capoluogo la vicenda ha ottenuto esito positivo per il condominio palermitano.

Infatti E.S.E. ha deciso dopo presentazione di formale reclamo e ripetuti solleciti,  ma - e soprattutto -  dopo richiesta della procedura di “conciliazione paritetica” avanzata dai nostri esperti, di “rettificare” il dato sulle letture effettuate,  inviando così a favore del condominio palermitano “NOTA DI CREDITO”, per un importo pari alla fattura di pagamento contestata!

Pertanto l’importo della mega fattura di conguaglio di oltre 12 mila euro richiesta al condominio - prima dell’intervento di Federconsumatori Palermo -  è stata integralmente “STORNATA”.

 

UNA ENNESIMA VITTORIA DEL NOSTRO SPORTELLO CHE EVIDENZIA COME FEDERCOSUMATORI SIA SEMPRE IN PRIMA LINEA PER LA DIFESA DEGLI UTENTI DI ENERGIA ELETTRICA!

Copyright © 2013. Federconsumatoripalermo.it  Rights Reserved.